Il contouring perfetto – I contorni ideali in cui vivere

Il contouring perfetto – I contorni ideali in cui vivere

Lo spettacolo della compagnia Domesticalchimia arriva al Teatro delle Passioni martedì 13 e mercoledì 14 febbraio

SHARE:

Martedì 13 febbraio alle 15 e mercoledì 14 febbraio alle 21, va in scena al Teatro delle Passioni di Modena lo spettacolo “Il contouring perfetto – I contorni ideali in cui vivere” della compagnia Domesticalchimia.

Anita è una blogger che si è autoreclusa nel proprio appartamento. Trascorre le sue giornate in compagnia dei suoi follower e di Sam, un’amica immaginaria. Ma la sua quotidianità viene sconvolta improvvisamente dall’arrivo della Signora, una figura misteriosa che le fa scoprire il Complotto dei Rettiliani, una razza aliena di rettili umanoidi che grazie ai loro poteri governano segretamente la Terra.
Da questo momento, Anita perde progressivamente ogni contatto con la realtà: si convince che i Rettiliani siano ovunque e che siano in grado di mimetizzarsi tra gli esseri umani. La paura cresce fino a diventare totalizzante, e Anita si trasforma in un esempio vivente della paranoia ai tempi di internet e del trash.
Ma com’è possibile questa metamorfosi? Qual è l’origine di questo disperato bisogno di “camuffare “ la realtà? Qual è la paura più profonda e reale di Anita?

 



Domesticalchimia
è una compagnia nata nel 2014 dall’incontro tra la regista Francesca Merli, il drammaturgo Riccardo Baudino e la performer e danzatrice Elena Boillat, tutti allievi diplomati alla Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano, e dalla musicista e sound designer Federica Furlani.

Il contouring perfetto indaga le derive di un’epoca in cui le relazioni tra esseri umani si fanno sempre più virtuali e prendono il sopravvento su quelle reali; ne scaturisce uno spettacolo che mescola i linguaggi del quotidiano con quelli della scienza e del web, e che ci invita a riflettere sui problemi sociali generati dall’abuso nell’approccio alle nuove tecnologie.

Cosa succede quando la soglia della nostra porta di casa si trasforma in un nuovo Muro di Berlino? Quando scopriamo che i cecchini appostati sulle torrette di difesa hanno facce molto simili alle nostre stesse paure? La storia di Anita è una delle possibili risposte a queste domande.

hanno dichiarato Francesca Merli e Riccardo Baudino, autori del testo, sottolineandone l’attualità, che riguarda chiunque diventi vittima delle proprie ossessioni fino a farle diventare una malattia.

 



Lo spettacolo tratta del tema dell’autoreclusione e lo consigliamo soprattutto per un pubblico dai 16 ai 40 anni.
Biglietto per studenti con Student Card € 5,00.

Per info e prenotazioni:
059.2136021
emiliaromagnateatro.com

IL CONTOURING PERFETTO
I Contorni Ideali in cui Vivere
di DOMESTICALCHIMIA

con Zoe Pernici, Elena Boillat e Barbara Mattavelli
drammaturgia Riccardo Baudino e Francesca Merli
regia Francesca Merli
movimenti scenici Elena Boillat
sound design e musiche Federica Furlani
light design Isadora Giuntini
costumi Nadia Gini
voci follower Valeria Bono, Giovanni Calò e Federico Rubino
voce madre Matilde Vigna
grafiche Ehsan Mehrbakhsh
foto Soheil Raheli

Una produzione di DOMESTICALCHIMIA

Con il sostegno di RAMI Residenza Artistica Multidisciplinare Ilinxarium, Cantiere Moline (ERT – Emilia Romagna Teatro Fondazione), Teatro i Macelli No-theater.

27785589_10155333948663946_1267205007_o

Articoli precedenti

COMMENTI