Immagini, parole e persone di MoCu Speaks – Operation Jurassic

Immagini, parole e persone di MoCu Speaks – Operation Jurassic

SHARE:

Lunedì 4 Novembre, l’OFF di Modena ha ospitato un nuovo appuntamento targato MoCu Speaks.
La serata dal titolo Operation Jurassic, di cui vi abbiamo parlato qui, ha visto intervenire:
Pablo Allison, artista e autore del libro “Operation Jurassic”.
Pietro Rivasi, socio di d406 Galleria d’arte contemporanea, promotore e organizzatore di eventi, tra cui Icone, e curatore indipendente.
Tatiana Boni, membro dell’Osservatorio Carcere della Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux.
Simona Bonfatti, Gruppo Carcere-Città.

L’appuntamento è stato curato dalla redazione di MoCu, progetto editoriale di Associazione Culturale Stòff, con il patrocinio della Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux e la collaborazione del Gruppo Carcere-Città.

Proviamo a darvi un condensato della serata attraverso le fotografie di Davide Mari e l’intervista esclusiva a Pablo Allison nel video realizzato da Federico Sigillo.

Sulla nostra pagina facebook potete trovare il video integrale di MoCu Speaks – Operation Jurassic.

“Mi chiamo Paolo Allison. Sono un fotografo. Lavoro come fotografo, ma faccio anche altre cose. Stasera, ciò che mi ha portato qui è stato parlare di un libro chiamato Operation Jurassic, che ho realizzato insieme a mia sorella, Roxana Allison. È fondamentalmente un progetto che tocca la mia esperienza nel sistema carcerario in Inghilterra e il modo in cui le persone intorno a me, come mia sorella o la mia ex ragazza, hanno vissuto questa prigionia da fuori. Il libro non è il classico libro sulla prigione. È più un progetto basato su emozioni, sentimenti e molto altro, il tutto incapsulato in un libro. Penso che la cosa più importante di cui abbiamo parlato stasera sia stata il come l’arte può rompere i confini. Penso che l’arte sia un modo per isolarti o portarti via dalla prigione. Nel mio caso, grazie al mio essere creativo e artista, sono stato in grado di sentirmi libero anche se ero rinchiuso in prigione.”

COMMENTS