La Taverna dei Francescani

La Taverna dei Francescani

Game of Modnes - Episodio 3

SHARE:

La vita scorreva apparentemente tranquilla, a Brodo del Re, la capitale di Modeneros.
Jean Carloberyn Muzzartell, nuovo monarca del regno, governava con forza e decisione, anche se non mancavano alcune proteste dai sudditi, a causa del Parco del Gusto, un giardino per cuochi e giullari, che aveva occupato gli spazi riservati solitamente a mostre di arazzi o strumenti di tortura.

Un giorno, un messo giunse da un territorio lontano, recando una notizia sconvolgente: il conte Francesco Hollander Vien de la Mer e l’arciduca Mattèo il Bischero avrebbero fatto tappa in città, per desinare presso la Taverna dei Francescani.

 

Antro magico e leggendario, essa era la dimora del misterioso alchimista Maximus Botturatheon, le cui invenzioni culinarie richiamavano pellegrini dagli angoli più remoti del mondo conosciuto.

La sicurezza doveva dunque essere garantita ai massimi livelli.
Il cuore del paese venne blindato dalle guardie reali, le fiaccole raddoppiate, le mura della Ghirlandella ripulite.
L’arrivo dei due dignitari venne salutato con sdegno e ammirazione allo stesso tempo, dal popolo, diviso tra la gloria che ne sarebbe derivata, dall’essere al centro delle cronache di tutte le corti d’Europa, da un lato, e i disagi e gli sprechi di questo lauto banchetto, dall’altro.

Le odi ci narrano che l’incontro si svolse senza particolari intoppi, ma anche che, alla fine, Hollander e il Bischero, sentendosi ancora inappagati, si rifugiarono nella storica locanda dell’oste Ermete e di sua moglie Brunella, dove conclusero con entusiasmo la loro visita a Brodo del Re.

 

Questo è il terzo episodio della serie Game of Modnes, scritta e ideata da Marco Belforti.
Game of Modnes, episodio 1 
Game of Modnes, episodio 2, Arena de Braglia

Articoli successivi
Articoli precedenti

COMMENTI

WORDPRESS: 0