MoCu Speaks 0 – Cosa vi siete persi?

MoCu Speaks 0 – Cosa vi siete persi?

Breve resoconto della prima edizione di MoCu Speaks - Giù la maschera

SHARE:

È passato qualche giorno, ci siamo riposati girovagando tra gli appuntamenti del Festival Filosofia (qui i nostri consigli e per alcuni siete ancora in tempo, ndr), ma ora è giunto il momento di fare un breve resoconto di quella che è stata la prima edizione di Mocu Speaks.

Partiamo raccontandovi nuovamente cos’è MoCu Speaks e cosa ci ha spinto ad impegnare tempo ed energie in questo evento.

MoCu Speaks è un format originale Mo.Cu. – Modena Cultura e rappresenta il nostro desiderio tradotto in azione di scambiarci parole e raccontare storie. Nasce con l’intento di diventare un appuntamento fisso con argomenti e location mutabili di volta in volta. Vorremmo diventasse un rendez-vous culturale al servizio della comunità, la forma per condividere il legame con la nostra città e la passione per il suo sapere.

Per l’evento zero, Mocu Speaks Giù la maschera – Dalle bufale alla ricerca della verità, per favorire il consumo di notizie critiche e informate, siamo stati ospiti di RESET Cocktail & Dreams, che ringraziamo per l’accoglienza e il supporto, nella cornice en plein air di Piazza Pomposa; abbiamo scelto come location la piazza, poiché incarna alla perfezione il luogo dell’incontro e dello scambio, in cui si intrecciano storie, simboli e tradizioni.

Il tema cardine degli incontri che abbiamo proposto è stato liberamente ispirato al tema del Festival Filosofia 2018, la verità. Nel cerare di ragionare sugli aspetti maggiormente taciuti di questo argomento ampio e difficoltoso e nel tentare di mantenere un approccio comunque genuino e alla portata di tutti, abbiamo scelto i nostri ospiti.

Nella prima parte della serata, il nostro Mazz ha intervistato una vecchia conoscenza di MoCu Magazine, Gabriele Veronesi, filmaker e giornalista nato a Modena nel 1985. Gabriele lavora nel settore della produzione audiovisiva dal 2009 dedicandosi a reportage, documentari e advertising con le società Pongofilms e Taiga. Tra i suoi lavori Modena al cubo (2011), Emilia rossa, Cuore nero (2012), La solitudine dello startupper (2013) e Rosignano Solvay – La fabbrica che si fece giardino (2017).

Da ormai tre anni Gabriele, insieme a Taiga, sta lavorando al Film Documentario Labbra Blu, in uscita nel 2019, che racconta una serie di omicidi irrisolti avvenuti nella provincia di Modena tra il 1985 e il 1985 per i quali più volte si è ipotizzata l’esistenza di un serial killer. (Con MoCu magazine ve ne abbiamo parlato poco tempo fa in questo articolo).

Con Gabriele abbiamo fatto una riflessione in primis sul perché non sia ancora stata fatta luce sulla verità e sui fatti avvenuti, e poi, entrando nel vivo, sulle motivazioni che hanno spinto Gabriele ad impegnarsi in un difficile viaggio di ricerca e documentazione cercando di analizzare il quadro sociale di quegli anni con contributi inediti di scene del film e testimonianze dirette.

Il video integrale della prima parte è disponibile a questo link.

Nella seconda parte della serata abbiamo avuto il grande piacere di ospitare due giornalisti menzogneri d’eccellenza, Federico Righi e Davide Rossi, che hanno pubblicato articoli, tra gli altri, per La Palestra, Spinoza e Lercio.

Federico e Davide ci hanno raccontato il loro interessante punto di vista sulle Fake News, notizie false con particolare riferimento alle notizie diffuse mediante la rete, le famigerate bufale, o meglio ancora citando la primissima parte dell’intervento le “stronzate”: un termine che condensa in sé tutta la malizia che queste informazioni si portano dietro, il modo in cui vengono spacciate per vere e i motivi non nobili per i quali vengono create.

 

Non sono mancanti momenti di coinvolgimento con il pubblico nei quali Federico e Davide, con il supporto a sorpresa del collega Silvio Perfetti, ci hanno regalato interessanti facezie scritte in occasione della prima edizione di MoCu Speaks.

Il video integrale della seconda parte è disponibile a questo link.

 

   TEMPO DI RINGRAZIAMENTI   

Un GRAZIE a chi ha partecipato a questa serata e ha avuto interesse e desiderio di ascoltare le nostre storie.
A chi è intervenuto e ha accettato il nostro invito, Gabriele Veronesi, Federico Righi e Davide Rossi.
A chi ci ha sostenuto e aiutato ad organizzare questa serata in tempi record.
Grazie a RESET Cocktail & Dreams che ci ha ospitato e Salumeria del Cardinale.

In ultimo, ma non in ordine di importanza, un grazie di cuore ad Associazione Culturale Stoff, di cui MoCu magazine è un interessante progetto, da sempre impegnata a sostenere e promuovere la diffusione di cultura come bene comune e valore essenziale per il benessere sia individuale che della collettività.

 

   PENSANDO AL FUTURO   

Abbiamo energia, idee e tante storie nel cassetto ma abbiamo bisogno anche di te!
Se hai un’illuminazione o argomenti interessanti da proporci per la prossima edizione di MoCu Speaks o credi che la tua sia la location ideale per questo tipo di evento, scrivici a: info@mocu.it

COMMENTI