Tra cabaret e improvvisazione, il teatro degli 8mani

Tra cabaret e improvvisazione, il teatro degli 8mani

La compagnia di Fiorano sarà il 12 giugno a Savignano con lo spettacolo ‘UmaniDisumani’

SHARE:

Cos’è l’improvvisazione teatrale?
Wikipedia dice: “L’Improvvisazione teatrale è una forma di teatro dove gli attori non seguono un copione definito, ma inventano il testo improvvisando estemporaneamente. Questa tecnica comporta un grado di interazione con il pubblico commisurato alla perizia tecnica degli attori”.
Teatro quindi, ma non quello a cui siete abituati: questo è un teatro in cui bisogna essere parte attiva, partecipare, essere pronti alle sorprese e soprattutto ad apprezzare la bravura di attori che ogni sera mettono in scena uno spettacolo diverso grazie alla propria bravura e alla capacità di adattarsi all’ambiente in cui sono immersi.
Gli  8MANI, nati a Fiorano Modenese nel 2006, sono appunto una compagnia di improvvisazione teatrale, ma sono anche 4 amici uniti da una comune passione per il teatro e dalla voglia di creare qualcosa di originale e divertente.


Due donne (Federica e Patrizia, aggiunta recente alla formazione) e due uomini (Ivan e Gino) che in 4 fanno appunto otto mani e 4 cervelli che ideano, scrivono e interpretano tutti i loro spettacoli, sempre comici ma anche pensati per adattarsi a diverse esigenze: di pubblico, di spazio, di argomenti.
Con oltre 120 spettacoli all’attivo, gli 8mani hanno ormai lavorato in tutta Italia e in qualsiasi contesto: dalle piazze alle sagre, dagli scantinati agli ospedali e in ogni luogo ci sia bisogno della magia del teatro.
Il loro spettacolo più rappresentato – che potrete vedere anche il prossimo 12 giugno a Savignano e il 3 luglio a Gorzano – è UmaniDisumani, che si basa sull’interazione continua fra attori e pubblico, spesso addirittura vero protagonista delle performances, in un continuo gioco di rimandi fra cabaret e improvvisazione teatrale.

COMMENTS

WORDPRESS: 0