MOCU XMAS GIVEAWAY

MOCU XMAS GIVEAWAY

MoCu mette in palio una Christmas Card ERT - Emilia Romagna Teatro

SHARE:

Qui di seguito, ogni giorno alle 10, pubblicheremo le soluzioni del giorno precedente con approfondimenti dedicati.
Clicka qui per leggere il regolamento completo

 

4. Qual è stato il primo spettacolo ad andare in scena al Teatro Storchi?
Le donne curiose di Emilio Usiglio \ L’uomo Difficile di Hugo von Hofmannsthal

Il sipario del Teatro Storchi si aprì per la prima volta il 24 Marzo 1889 con lo spettacolo “Le Donne Curiose” di Emilio Usiglio, un melodramma giocoso in tre atti tratto dalla commedia omonima di Carlo Goldoni. Composto nel 1879, andò in scena per la prima volta al Teatro del Verme di Milano. La scena si rappresenta a Bologna e i principali interpreti sono quattro donne che, non essendo ammesse ai “lavori” dei loro uomini, si introducono, con una serie di stratagemmi, furtivamente nella “loggia” dove però non possono far altro che constatare che i loro mariti, padri, fratelli e fidanzati si riuniscono solo per il piacere di stare insieme e che non fanno niente di sconveniente. Secondo alcuni studiosi la commedia originale del Goldoni, essendo incentrata sulla setta dei Liberi Muratori riveste un particolare interesse rispetto alla presunta appartenenza del commediografo veneziano alla massoneria.


3. In che giorno è stato inaugurato a Modena il Teatro Storchi?
24 Marzo 1889 \ 24 Marzo 1903

Il teatro Storchi è stato inaugurato a Modena il 24 Marzo 1889.
Prosa, rivista, opera lirica e concerti hanno segnato la storia della sala di Largo Garibaldi, che, progressivamente nel secondo dopoguerra, è diventata punto di riferimento per il teatro di prosa in città. Tutti i più grandi interpreti della scena teatrale e musicale del secolo scorso hanno calcato il palcoscenico del Teatro modenese che, ad oggi, rappresenta un preziosissimo bene comune da porre al centro degli interessi della comunità. Un luogo necessario di conoscenza attiva, in virtù del tesoro di esperienze che in esso si possono maturare.


2. Il nome Teatro delle Passioni rende omaggio ad un famoso artista; quale?
Anatoly Vassiliev \ Thierry Salmon

Il nome Teatro delle Passioni richiama da un lato un movimento teatrale che ha radici lontane, quando il teatro aveva necessità di nuovi ambienti e invadeva le strade senza preoccuparsi di quali muri aveva intorno, dall’altro, vuole essere un omaggio a THIERRY SALMON, un artista prematuramente scomparso, che proprio a Modena aveva composto il suo spettacolo tratto dai Demoni di Dostoevskij, Des Passions. Il lavoro di Thierry Salmon sul romanzo di Dostoevskij toccava non soltanto particolari aspetti della rappresentazione teatrale, ma prendeva in considerazione il teatro come veicolo dell’esperienza e come luogo di confronto tra le culture.
Thierry trovò il modo e gli strumenti per costruire davanti agli spettatori “passioni, attrazioni e repulsioni” che dominavano le relazioni tra le creature dostoevskiane; di ritrovare dentro la disciplina artistica la forza di un’esperienza di vita nella quale esse mettevano in gioco i limiti e le barriere stesse della natura umana.


1. Chi ha elaborato il progetto architettonico originale del Teatro Storchi?
Gaetano Storchi   \   Vincenzo Maestri

Nella seconda metà del secolo XIX, dopo la demolizione delle arene provvisorie costruite sui baluardi della città’ e l’incendio del Teatro Aliprandi (1881), a Modena mancò un edificio teatrale destinato a spettacoli popolari e d’evasione. Questa lacuna venne colmata dal Cavalier Gaetano Storchi che, a proprie spese, fece costruire l’omonimo teatro, progettato dall’architetto VINCENZO MAESTRI, fondando al tempo stesso un’opera pia al fine di soccorrere malati e bisognosi con l’utilizzo di parte degli introiti serali. Lo Storchi sorse con una struttura architettonica a duplice facciata: quella principale, rivolta verso la piazza, e quella occidentale verso il passeggio delle mura ed eseguita in stile greco-romano. L’architetto Maestri elaborò un progetto elegante ed armonioso, modernamente dotato di locali di servizio, ridotto, fumoir e caffè. La sala esibiva la copertura a catino dipinta da Fermo Forti e raffigurante l’apoteosi di Gioacchino Rossini e Carlo Goldoni. Dalla scala del secondo ordine si accedeva al foyer comunicante con le terrazze. Nel 1893 si riscontrarono cedimenti nella volta che, unitamente alla cattiva acustica del teatro e a “stacchi” nel palcoscenico, ne determinarono una radicale ristrutturazione, affidata a Luigi Sfondrini di Milano, che provvide al rifacimento della copertura, a una leggera modifica della curvatura della sala e alla costruzione (1895) della seconda loggia ovest. Negli anni seguenti si registrarono continui interventi di modifica e restauro. Assunto in gestione dal Comune di Modena nel 1981, ha ripreso la sua intensa attività nel 1986.


 


REGOLAMENTO

Siete stati buoni quest’anno? Allora vi meritate un bel regalo di Natale!

La slitta di MoCu ha fatto tappa alla sede ERT – Emilia Romagna Teatro per caricare una scintillante Christmas Card che siamo felicissimi di mettere in palio per tutti voi che seguite le nostre peripezie letterarie! Con la Christmas Card avrete diritto a 2 biglietti di ingresso per gli spettacoli del Teatro Storchi o 4 per il Teatro delle Passioni, da scegliere tra gli oltre 25 in cartellone.

COSA
Un quiz ogni giorno, un viaggio alla scoperta della storia dei Teatri ERT a Modena.

COME
Una domanda al giorno a cui rispondere entro 24h per partecipare all’estrazione dell’ambito premio.
Ogni giorno, dopo 24 ore dalla pubblicazione del post con la domanda, daremo lo STOP ALLE RISPOSTE e tutti i commenti che arriveranno oltre non saranno conteggiati come validi.

QUANDO
Da lunedì 17 a sabato 22 Dicembre

DOVE
Sulle nostre pagine Social Facebook e Instagram. E ogni giorno potrete consultare la risposta e un breve aneddoto storico sul nostro sito www.mocu.it, proprio su questa pagina; quindi salvatevi immediatamente questo link tra i vostri preferiti!

 

   !! ATTENZIONE !!   

È possibile partecipare ai quiz 1 sola volta al giorno per ciascun canale social: potrete dare una risposta su Facebook e una risposta su Instagram. Per ogni risposta corretta verrà stampato un biglietto corrispondente al nome del profilo che ha votato. Il vincitore verrà estratto a sorte Lunedì 24 Dicembre, giusto in tempo per aggiungere un bel dono sotto l’Albero.

 

   !! RADDOPPIA LA POSSIBILITÀ DI VINCERE !!   

Rispondendo ogni giorno sia su Facebook che su Instagram, se la risposta è corretta, parteciperete all’estrazione con il doppio dei biglietti!
Iniziate a seguirci sui nostri canali social e non dimenticare di attivate le notifiche per non perdere nessun aggiornamento… e la possibilità di vincere!

Newer Post
Older Post

COMMENTS