Godot festival

Godot festival

Il primo festival Open Air a Carpi a ingresso gratuito che unisce concerti, artigianato handmade e gastronomia in un'unica location.

SHARE:

Lo scorso 29 luglio è ufficialmente iniziato Godot, il primo festival Open Air a Carpi a INGRESSO GRATUITO che unisce concerti, artigianato handmade e gastronomia presso l’ATP Music Club a Migliarina di Carpi, e che proseguirà il 4-5 Agosto (con apertura porte ore 17.00).

Il festival nasce dalla collaborazione di tre realtà da anni impegnate nella promozione di iniziative ed eventi musicali a Modena e provincia: l’associazione musicale “Unci Dunci Trinci” (promotrice tra l’altro di numerosi laboratori musicali per bambini nelle scuole provinciali), ATP Music Club e Mattatoio Culture Club, due live club ormai storici a Carpi che oltre a fornire spazi, attrezzature e personale risultano essere anche i main sponsor dell’evento.

Il festival è alla sua prima edizione ma proprio per questo gli organizzatori hanno voluto fin da subito partire alla grande con proposte diversificate tra artisti stranieri e Italianiartigiani dell’handmade da tutta Italia, proposte gastronomiche ricercate e birre artigianali piemontesi, offerteci dal Birrificio della granda.

La proposta musicale, sviluppata su tre giorni, abbraccia diverse realtà musicali; domenica scorsa, 29 luglio, hanno aperto le danze i Cacao Mental, gruppo italo-brasiliano che fonde samba, cumbia, tango e reggae con sonorità elettroniche, che ha presentato il nuovo disco “Para Extrañas Criaturas”, capace di fondere ritmiche sudamericane coinvolgenti a melodie ricercate e sorprendenti.

Prima di loro sul palco, i Los Higones gruppo dai caldi ritmi latino americani, energico e appassionato, coinvolgente e trascinante.

Godot_4Agosto

E dopo questo inizio, che potremmo definire col botto, sabato 4 agosto toccherà ai Deadneck (Inghilterra), accompagnati nel tour italiano dai Mor(R)ons (Slovenia). Due band internazionali che da anni portano il puro ed energico spirito punk-rock in giro per tutta Europa. I Pecoranera, promettente punk-rock band modenese, apriranno questa serata che strizza l’occhio agli amanti del puro punk/hard-rock anni ’90.

Godot_5 agosto

Domenica 5 agosto l’attenzione andrà invece alla scena indie italiana: headliner della serata sarà Bruno Belissimo, producer e performer Italo-Canadese che da anni riscuote grande favore di critica e pubblico in tutta Europa e anche oltreoceano, in tour col nuovo album “Ghetto Falsetto”, pubblicato in aprile da la Tempesta International.

Il suo live non è solo un semplice dj set. Alla sua console, da cui lancia beat elettronici italobalearic, chitarre funk e magnetici riff di sassofono, affianca groovy bassline suonate da lui stesso. Nello stesso show Bruno mixa, suona il basso e controlla anche lo spettacolo luci.. uno show imperdibile.

In apertura due artisti molto interessanti, questa volte al femminile: Verano e Stella.

Verano presenta il nuovo disco “Panorama”, la sua ultima fatica discografica per 42 Records, pubblicato a maggio. Nata come chitarrista e coautrice nell’Officina della Camomilla, Anna Viganò ha intrapreso la carriera solista due anni fa col progetto Verano. In tour quest’estate col secondo disco sta riscuotendo il favore di critica e pubblico. Si presenterà sul palco accompagnata da una band per offrire al meglio il suo sound avvolgente, leggermente retrò, malinconico e al contempo familiare, delicato e caldo.

Stella Baraldi, in arte Stella, è invece la seconda proposta selezionata grazie al progetto Sonda del Centro Musica di Modena (come i Pecoranera). Talentuosa cantautrice Modenese ha da poco terminato le registrazioni del suo primo disco “Strisce” e lo presenterà sul palco in una semplice ed efficace versione chitarra e voce.

 

Attività collaterali

Nei pomeriggi del festival verranno svolti variegati progetti rivolti a famiglie, bambini, ragazzi ed anziani.

Il Bazar dell’ingegno, un’area dedicata all’esposizione di prodotti rigorosamente handmade, realizzati con passione da artigiani. Dalla bigiotteria al piccolo arredo, dall’abbigliamento alla creazione artistica ornamentale, l’idea è di offrire uno spazio variegato e ricco, che possa coinvolgere il pubblico e renderlo consapevole della varietà e della ricchezza dell’artigianato handmade italiano.

Laboratori di propedeutica musicale per bambini 0-9 anni a cura dell’associazione Unci Dunci Trinci. La loro proposta sarà a completamento dell’offerta formativa musicale: i laboratori rivolti ai più piccoli si terranno in aree adeguate all’apprendimento, al gioco e alla socializzazione, utilizzando strumentario ORF e strumenti musicali costruiti durante i laboratori con materiale di recupero.

Bar food and drink in collaborazione con Zazza Bar, Mattatoio Culture Club di Carpi e con il supporto di Birrificio della Granda, uno dei più apprezzati birrifici artigianali italiani che offre una gamma di ben 8 diverse qualità di birre artigianali fresche e dissetanti nel torrido clima estivo.

Maggiori informazioni consultando l’evento Facebook a questo indirizzo.

Articoli successivi
Articoli precedenti

COMMENTI