Caliendus e i cavalieri

Caliendus e i cavalieri

Game of Modnes - Stagione 2 - Episodio 2

SHARE:

La venuta dei Forèstier incombeva, all’apparenza inesorabile, su Modeneros.
La tavola rotonda dei vassalli di Muzzartell, primo del suo nome, si riuniva sempre più sovente nei meandri della Ghirlandella, la torre-fortezza sede del governo, per discuterne e ragiornarci sopra (quasi sempre con modesti risultati).
Intanto la città era in tumulto.
Mentre le autorità disquisivano su come affrontare l’Inverno, la squadra di fùtbol – che, come tutti sanno, prevede due compagnie di cavalieri a cavallo, che si sfidano a trafiggere il pallone con la propria lancia – della capitale, il Brodo del Re F.C., stava affrontando una crisi senza precedenti.
Il reggente Caliendus, appartenente alla stirpe dei Brutti, aveva dissanguato le finanze della storica compagine dei cavalieri blugialli (i colori sociali), a causa di una gestione scellerata, mandando in rovina anche la magnifica Arena de Braglia, la roccaforte dove si giocavano le partite casalinghe. Nemmeno i banchieri della Banca della Tigella di Braavossuolo gli concedevano più credito.
Il torneo di fùtbol era combattuto tra squadre di alto livello, come l’Alto Carpino United, il Real Castelfranchito o la S.S. Serra dell’Aquila, ma nessuna di queste poteva vantare i titoli e il prestigio del Brodo del Re F.C., indubbiamente.
Vederla fallire sarebbe stata un’onta per tutta la città.
I cittadini erano infuriati, sia con il reggente Brutto, che con il Marino, il Gran Ciambellano di corte sempre orrendamente abbigliato, che aveva lasciato che ciò accadesse.
Caliendus aveva ormai affamato i sarti, i maniscalchi, i cavalieri stessi e tutte le persone che lavoravano all’interno della compagnia, avendo finito i franc (la valuta di Modeneros) e rifiutandosi di lasciare il proprio trono di reggente. Si rinchiuse dentro l’Arena, deciso a far crollare tutto.
Fu a quel punto che un enorme drago, inviato da un eroe sconosciuto, giunse sui cieli di Modeneros, obbligando Caliendus a fuggire defintivamente in esilio, in una terra lontana lontana, in compagnia dello sciagurato Marino.
Il Brodo del Re F.C. dovette comunque ripartire da zero, ma con l’onore salvo e con un gruppo di reggenti appartenenti, dopo tanti anni, alla stirpe dei modenerosesi, finalmente.

 

 

Questo è il secondo episodio della seconda stagione della serie Game of Modnes, scritta e ideata da Marco Belforti.
Se vi siete persi la prima stagione, potete recuperare!

Stagione 1
Game of Modnes, stagione1, episodio 1, Game of Modnes
Game of Modnes, episodio 2, Arena de Braglia
Game of Modnes, episodio 3, La Taverna dei Francescani
Game of Modnes, episodio 4, Christian Ferrarryn

Stagione 2
Game of Modnes, stagione 2, episodio 1, Zocca del Drago

 

COMMENTI