Modeneros Park

Modeneros Park

Game of Modnes - Stagione 2 - Episodio 4

SHARE:

Nebbia.

Umida, fredda, penetrante.

Una fitta coltre, che intorpidiva i sogni e le speranze di Modeneros, era arrivata.

L’invincibile armata dei Forèstier, guidata dallo spericolato Vask Rossnow, aveva ormai attraversato la Barriera Appenninica e lasciato le montagne, scendendo sino a Grande Maraninvernello, dimora della casata Ferrarryn.

Intanto nella capitale, Brodo del Re, le proteste della popolazione non accennavano a placarsi. Un gruppo di anarchici di Fondo delle Nutrie, noti come la Fratellanza Senza Tortelli, aveva infatti occupato un paio di teatri cittadini e puntava a farsi simbolo dell’opposizione al governo.

Jean-Carloberyn Muzzartell, seduto sull’ambitissimo Trono di Babi, nel cuore della Torre della Ghirlandella, era sempre più preoccupato. I suoi fedelissimi Sittark e Landister si erano dati alla macchia. Il suo regno era sotto assedio.

Decise dunque di assoldare un gruppo di mercenari, la Cooperativa Dorata, con l’intento di fronteggiare i Forèstier e di stanare la Fratellanza.

La resa dei conti avvenne di sera, all’imbrunire, in una grande distesa alle porte della città, dal nome Modeneros Park.

I 200.000 fan di Rossnow da una parte (240.000, secondo gli organizzatori), gli anarchici su un altro lato e la Compagnia Dorata, capeggiata da Muzzartell, di fronte a essi.

Tutta l’area circostante era stata transennata, causando non pochi disagi ad alcuni cittadini – ma facendo la fortuna dei mercanti della zona, che vendevano scaglie di parmigiano balsamico e di sidro rosso frizzante ai presenti – di cui si lamentano ancora oggi.

Lo scontro pareva dunque inevitabile.

Fu a quel punto, però, che dal cielo spuntò il drago Lucianerys Pavarottargaryen, che atterrò nel centro del Modeneros Park e, dopo aver ingurgitato una dose di Memoria di una Pagnotta Mortadellata, una vivanda rivisitata preparatagli dal misterioso alchimista Maximus Botturatheon, riprese le umane sembianze.

Vask Rossnow, riconoscendolo, gli corse incontro e insieme iniziarono a cantare, per la gioia di tutti i Forèstier. La Fratellanza ottenne allora da Muzzartell l’abolizione della costruzione delle caserme nel sobborgo di Vacygliosh e maggiori franc per la cultura.

In cambio, egli venne riconfermato dai modenerosiani – da sempre poco inclini ai cambiamenti – sul Trono di Babi per altri cinque anni, nel ruolo che più di tutti gli spettava.

 

 

Questo è il terzo episodio della seconda stagione della serie Game of Modnes, scritta e ideata da Marco Belforti.
Se vi siete persi i precedenti episodi, potete recuperare!

Stagione 1
Game of Modnes, stagione1, episodio 1, Game of Modnes
Game of Modnes, episodio 2, Arena de Braglia
Game of Modnes, episodio 3, La Taverna dei Francescani
Game of Modnes, episodio 4, Christian Ferrarryn

Stagione 2
Game of Modnes, stagione 2, episodio 1, Zocca del Drago
Game of Modnes, stagione 2, episodio 2, Caliendus e i cavalieri
Game of Modnes, stagione 2, episodio 3, Le cronache di Vask Rossnow & Lucianerys Pavarottargaryen

COMMENTI