BIT VS Vinile | digitale VS analogico

BIT VS Vinile | digitale VS analogico

Domenica 5 febbraio a partire dalle 18.30, l'associazione culturale STOFF propone, su un ring immaginario, la sfida

SHARE:

In occasione del finissage della mostra VERSUS, organizzata dalla Galleria Civica di Modena, domenica 5 febbraio a partire dalle 18.30, l’associazione culturale STOFF propone all’interno della sede di Palazzo Santa Margherita, su un ring immaginario, la sfida BIT VS VINILE | digitale VS analogico.

Il Vinile è simbolo di “quello che è stato”, letteralmente del peso e dello spazio occupato dalla musica, del suono caldo, ricercato e profondo, del fruscio, del tempo necessario da dedicargli, del “girare lato”, del tenere in mano un piccolo quadro. Il Bit è il presente/futuro, il suono “freddo”, la capacità di contenere tanta musica in poco spazio, la pulizia del suono, la qualità che può essere superiore al vinile o al contrario pessima, la velocità, i titoli scritti su di uno schermo, la musica sempre ed ovunque.

Per mettere in scena la sfida, due DJ, il “giovane” Andrea Nocetti e il “vecchio” Filippo Stanzani, duelleranno, uno davanti all’altro, brano dopo brano: il primo grazie all’utilizzo di CD, chiavette e computer portatile, l’altro solo e rigorosamente con due giradischi e pile di vinili. Sfida nella sfida, entrambi avranno come unico limite quello di rispettare le “decadi” di ogni round: ad un brano degli anni 70, l’altro DJ dovrà rispondere solo ed esclusivamente con un brano pubblicato in quel decennio. Sul ring del DJ contest potrebbero dunque susseguirsi le sfide all’ultima nota di Donna Summer VS Sex Pistols, Kraftwerk VS Clash, Madonna VS De La SOUL e molto altro, che il pubblico potrà ascoltare degustando un aperitivo.

Il 5 febbraio sarà anche l’ultima occasione di visitare VERSUS, che mette in mostra fotografie e disegni di 125 artisti, ripercorrendo gli ultimi cento anni della storia dell’arte, dal 1915 al 2016: accanto ad opere di molti tra i protagonisti del Novecento, punto di riferimento irrinunciabile per le successive generazioni, provenienti dalle raccolte della Galleria Civica e da importanti collezioni pubbliche e private, sono esposti lavori di artisti emergenti, nati tra il 1979 e il 1990, realizzati espressamente per l’occasione e che entreranno a far parte della collezione del museo.

La mostra vuole anche essere un’occasione per valorizzare la ricchezza e la complessità delle collezioni della Galleria Civica di Modena (la Raccolta del disegno, la Raccolta della fotografia con il fondo Franco Fontana, la collezione don Casimiro Bettelli) mostrandone la capacità di dialogare con vitalità sorprendente tanto con tutta la grande arte del Novecento, quanto con gli artisti emergenti delle nuove generazioni.

L’ingresso è gratuito.
Per ulteriori informazioni potete visitare la pagina dedicata sul sito della Galleria Civica o l’evento facebook.

COMMENTI

WORDPRESS: 0