Almost Nothing – CERN: la scoperta del futuro

Almost Nothing – CERN: la scoperta del futuro

Il secondo appuntamento con le I Wonder Stories al cinema Astra il 22 novembre

SHARE:

Continua la rassegna I Wonder Stories (ve ne abbiamo parlato qui) al cinema Astra di via Rismondo 21 a Modena, di cui siamo orgogliosi di essere media partner con MoCu

Giovedì 22 novembre dalle 21, saremo trasportati al CERN grazie al film documentario ALMOST NOTHING – CERN: LA SCOPERTA DEL FUTURO di Anna de Manincor e ZimmerFrei.

Situata sul confine tra la Francia e la Svizzera, l’Organizzazione europea per la ricerca nucleare non è solo il più grande laboratorio al mondo di fisica, ma è una vera e propria cittadella, dove menti brillanti da tutto il mondo si confrontano ogni giorno per cambiare, letteralmente, le sorti dell’umanità.

Se vi siete mai chiesti dove siano state concepite alcune fra le innovazioni tecnologiche più importanti per l’uomo, la risposta è servita: in una caffetteria. In particolare, nella caffetteria del CERN.

Il CERN è come una città con una sua sinfonia, fatta di corridoi deserti e spazi di condivisione, di una dimensione diurna, brulicante, e di una dimensione notturna, più silenziosa (ma sempre sveglia), di un sindaco – l’italiana Fabiola Giannotti, attualmente direttrice generale -, persino di un trio musicale, e di una cattedrale nella cattedrale, l’immenso acceleratore LHC, scrigno dei misteri del cosmo, ai piedi del quale l’essere umano, che pure l’ha costruito, appare sempre troppo piccolo.

Saranno presenti alla proiezione la regista Anna de Manincor e i ricercatori dell’INFN: Antonio Sidoti e Andrea Bizzeti con cui avremo la possibilità di scambiare qualche chiacchiera all’inizio e al termine della proiezione: ricerche, studi, risultati, curiosità e tutto quello che vi siete sempre domandati e non avete mai osato chiedere sul mondo della fisica. Se non riuscite a partecipare, non perdetevi la diretta sulla nostra pagina Instagram.

Vi aspettiamo fin dalle 19 con “la caffetteria” by Jutacafè Modena e NEL COSMO, un concerto disegnato di Marino Neri e Johnny Paguro.

Marino Neri, che noi di MoCu abbiamo incontrato in questa intervista doppia con Beatrice Pucci, è illustratore e fumettista. Tra i suoi ultimi graphic novel Cosmo e L’Incanto del parcheggio multipiano.

Accanto a lui, in una proficua collaborazione già collaudata, il dj e producer Alberto Bello, nei panni del suo alter ego disco Johnny Paguro.
Dalla reciproca passione per la moderna psichedelia di gruppi come Zombie Zombie, The Oscillation, ma anche i nostrani Julie’s Haircut (ve ne abbiamo parlato qui) e C’mon Tigre (anche loro nostra vecchia conoscenza), nasce un percorso musicale che fa da colonna sonora alle pennellate rapide e decise di Marino Neri, grazie alle quali ha realizzato la sua graphic novel COSMO, confermandosi come una delle voci più interessanti della nuova generazione di fumettisti italiani.

 

Il biglietto per la proiezione costa € 10 INTERO e € 7 RIDOTTO, con riduzione estesa a studenti, tesserati Stòff o presentando il biglietto di uno degli eventi di NODE festival o della mostra Al-jabr (algebra) presso la Galleria Civica di Modena (anche di questo ve ne abbiamo parlato. Lo trovate qui)

Noi ci saremo e voi? Vi aspettiamo numerosi!

COMMENTI